Steve Shoes

 

Steve Shoes

Finalista della prima edizione del Concorso musicale Verdi Rap con la canzone Il fiore appassito

Prod. Alex Ferrandino

Testo di Il fiore appassito

Un fiore farà sbocciare un nuovo amore

Sarà domani, con la nascita di un nuovo sole.

Ci sono sogni ridenti, tramonti evanescenti

Due vite parallele unite dagli avvenimenti.

Quell’amore ignoto, quell’amore vero

Quell’amore è un palpito nell’universo intero

Quell’attimo in cui quel fiore mi donasti

Mi sono chiesto, con quel gesto, cosa pensasti.

Affronterò per te draghi e tiranni

Sono mostri in un mondo colmo di inganni

Che non vede i tuoi occhi, non sente il tuo profumo

Di questo amore che non capirà nessuno

Come un amante in te mi sono immerso

Sono come un guerriero, o vinco o perdo.

Vieni scappiamo lontani

Io e te contro il mondo, oggi e domani.

 

Amore o sorte? (I soldi fanno la felicità)

Amore forte (Questa gente non lo capirà)

Amore o sorte? (Mi hai donato un fiore tempo fa)

Amore forte (Quel fiore tornerà)

Amore o sorte? (Devi andare via da qua)

Amore forte? (Ho una figlia e non lo capirà)

Amore o sorte? (Di sicuro non si sposerà)

Amore o forte? (Di sicuro Alfredo capirà)

 

Piangi piangi miseria la vita è questa

Scappa via da lui, mia figlia ne sarà contenta

Di questo sacrifizio me ne pento assai

Saluta Alfredo, forse, non ci rivedremo mai.

Inchiostro dammi la forza di raccontare

Che devo andare via, da lui mi devo allontanare

Quel che è stato è stato lascerò il passato

Andrò alla festa, Flora mi ha invitato.

Non seguirmi, non tornare: l’amore è anche questo.

Trova una ragazza pura io mi odio, mi detesto

Un fiore bianco è appassito come il mio corpo

La tisi mi ha colpito. Tu la ragione, io il torto?

Sono avvelenato da questa situazione

Nessuno si prende gioco di me, io sono il Barone.

Ti sfido a carte, fatti sotto: mille Luigi!

Un quattro,un sette. Ho vinto io, tu cosa dici?

 

Amore o sorte? (Tu sei andata via)

Amore forte? (La colpa non è mia)

Amore o sorte? (Figlio mio è meglio così)

Amore forte? (Son tornato e lei sparì)

Amore o sorte? (L’orologio si è fermato)

Amore forte (Il tuo tempo è arrivato)

Amore o sorte (Non ho mai dimenticato)

Amore o forte? (Quel l’amore che c’è stato)

 

Mio padre ha confessato tutto, me l’ha detto

Corro più che posso così ti stringo forte al petto

Quando tornerò da te sarai di nuovo mia

Anche se m’hai lodato e poi te ne sei andata via.

Apro la porta, sei li che non ti reggi in piedi

Per la malattia no non ci sono più rimedi.

La tua stanza, come sempre, una parvenza buona emana

Il tuo riflesso è sempre quello di una cortigiana.

Cosa ho detto? cosa ho fatto?

Maledetto cuore infranto

Rosso fuoco il fazzoletto

Non è sporco di rossetto

La tua testa sul cuscino

Mentre fuori arlecchino

Ride, scherza di continuo

Maledico il tuo destino

Fuori festa, dentro morte

Note cupe un po’ distorte

In questo prato verde infinito

Un fiore bianco ormai è appassito.

In questo prato verde infinito

Un fiore bianco ormai è appassito.

In questo prato verde infinito

Un fiore bianco ormai è appassito.

 

Credits photo Matteo Mora