Sebastos

 

Sebastos

Finalista della prima edizione del Concorso musicale Verdi Rap con la canzone Amore e morte

Testo di Amore e morte

Parigi, correva circa il 1700

Violetta una cortigiana amante del divertimento dava una festa per non pensare alla tristezza

gli invitati sarebbero arrivati tra qualche momento Tra di loro c’era Alfredo, un giovane ragazzo innamorato e preoccupato di Violetta era pazzo

tra un sorso e l’altro conquistò subito l’attenzione beveva e parlava, discorsi di cuore e d’amore Appena ebbe l’occasione, come si era promesso

dichiarò a Violetta il suo amore, grande quanto l’universo

Alfredo è rifiutato, lei non ha tempo per questo

ma si danno appuntamento il giorno dopo, lo stesso

Finita la festa durata fino a tarda sera

Violetta teme e spera che sia lui il vero amore sarebbe un sogno che dopo tanto tanto si avvera Alfredo aveva fatto breccia con poche parole!

 

Dimmi se è tutto una menzogna Questa società condanna

Nel presente come nel passato    La morte distrugge l’amore che c’è stato

Dimmi se è tutto una menzogna Questa società condanna

Nel presente come nel passato    La morte distrugge l’amore che c’è stato

 

Dopo parecchi mesi stavano insieme felici vivevano in una casa di campagna a Parigi

per una volta andava tutto bene, o così sembrava Violetta ha problemi economici e non se la cava Alfredo lo scopre e vuole aiutarla

lei è la sua amata ma ancora non gliene parla cade in disperazione, si prende la colpa

vuole vendere tutti i suoi beni per dare una svolta

Interviene agitato il padre di Alfredo

che a Violetta parla in segreto, e impone un divieto “non avvicinarti più a mio figlio neanche di un metro, devo già pensare a sua sorella e il suo prossimo marito” Infine, Violetta accetta queste parole

ha paura delle conseguenze e il cuore gli duole scrive ad Alfredo una lettera d’addio

“Amami Alfredo, amami quanto ti amo io!”

 

Dimmi se è tutto una menzogna Questa società condanna

Nel presente come nel passato    La morte distrugge l’amore che c’è stato

Dimmi se è tutto una menzogna Questa società condanna

Nel presente come nel passato    La morte distrugge l’amore che c’è stato

 

Alfredo pensa che è stato tradito, è imbestialito sul tavolo vede per una festa un invito

in cerca di vendetta cerca Violetta alla festa

la trova a braccetto con un altro, brutta disonesta! Giocando a carte Alfredo vince un piccolo tesoro

lo lancia a Violetta svelando i suoi problemi di denaro davanti a tutti il padre lo rimprovera

è ancora ignaro della verità e indignato se ne va! Ormai sono passati mesi e settimane

Violetta è morente per la tisi mentre fuori è carnevale una lettera arrivata la sorprende al punto tale

da gioire, Alfredo stava per tornare

Eh si, suo padre tutto aveva confessato

Alfredo disse “mia amata, un futuro per noi ho pensato” Violetta disse di trovarsi un’altra, lei non ha più tempo

e dopo un sorriso, è senza vita sul pavimento.

 

Dimmi se è tutto una menzogna Questa società condanna

Nel presente come nel passato    La morte distrugge l’amore che c’è stato

Dimmi se è tutto una menzogna Questa società condanna

Nel presente come nel passato    La morte distrugge l’amore che c’è stato

 

Credits photo Matteo Mora