Omega Storie 2

Omega Storie

Finalista della seconda edizione del Concorso musicale Verdi Rap con la canzone Leon Di Venezia

Prod. MTLN

Testo di Leon di Venezia

Cipro, sembri fantastica oggi
Concreta così, sei come ti vedo
La tempesta l’hai lasciata dentro di noi
Cipro, sembri fantastica oggi
E c’è meno caos da quando ti governa niente di meno che un fazzoletto

Lui che odia me
Lui che odia lui
Io che odio lui
Io sono finito per odiare lei x2

Rit.
Ma Desdemona dorme con Emilia in un matrimoniale
L’innocenza sotto le lenzuola

Lascia quel minuto che serve anche a me
Per farti capire che non ho mai pensato ad altro che a te
Io , piccola anima
So che gli umani son fragili
So pure che credermi non è facile
Le responsabilità sono tante
Sei tu la parabola tra vite e tralci
Ora cambiamo stanza, qualcuno ci guarda
Oggi Cipro è diversa senza di te
L’ho ridipinta in quadri di tela
Forse l’ho omessa l’invidia
Probabilmente l’ho omessa l’invidia
Forse non sai tu il peso dell’invidia
Credo tu non sappia il prezzo dell’invidia
Ti sei reso conto? Deturpa l’invidia.
Ti sei reso conto? L’invidia
Ti sei reso conto? L’invidia

Meglio l’invidia dell’amico o le insidie del nemico?
Questo fazzoletto governerà Cipro
Questo fazzoletto è al governo di Cipro
Il legame marmoreo tra noi lo conservo
Per ora è ciò che non divorzia però
Menestrelli e giullari, venite ad acclamare il nobile felino
Il Signore di Cipro di nome

Leon di Venezia x8

Leone, credimi
La prossima volta credimi
Otello, credimi la prossima volta…
Non ci sarà una prossima volta

 

Credits photo Matteo Mora