Kabo

Kabo

Ha vinto la seconda edizione del Concorso musicale Verdi Rap con la canzone E che gelo sia

Testo di E che gelo sia

Viola amava i suoi 20 anni portati con leggerezza
Gli schiaffi della vita parevano una carezza
Il cuore le batteva per Paolo ed una certezza
Dividere con lui ogni dramma ed ogni bellezza
Viola aveva sogni da prendere forza da vendere
Diceva che la vita è come un treno dal quale non si può scendere
Aveva gli occhi tristi di chi ha già dovuto scegliere
e per ogni disperato una mano da tendere
Marco perdeva la sua identità, prima un amico, adesso un clochard, prima un lavoro, ora chissà, “Viola, ridammi la serenità”
E Viola passava del tempo con lui
Portando alla luce i suoi angoli bui
Cercando un sorriso in colui
Che moriva, donandogli amore, donandolo altrui
Amore e violenza si sono mescolati
Dentro un litro di amarezza da mandare giú
La tenerezza che ci univa ci ha dimenticati
Nella trama di una storia che non vale più

Guarda quanta gelosia e che gelo, gelo sia
Guarda quanta gelosia e che gelo, gelo sia
Un inganno nelle viscere o mia Signora
Il fazzoletto di un Otello che oggi vive ancora
Guarda quanta gelosia e che gelo, gelo sia
Guarda quanta gelosia e che gelo, gelo sia
Otello, Desdemona, Cassio, una stroia che vola
Al giorno d’oggi negli occhi di Paolo, Marco e Viola

Paolo aveva un cuore grande ed un nome importante
Viola amava raccontargli di Marco e chissà
Che un giorno non gli avrebbe aperto le porte, le stanze
Ma Paolo amava troppo Viola per fare a metà
Lui sapeva che tradiva e che se usciva era per mettersi a nudo con il suo corpo e la sua anima
Lei rideva e non capiva che finiva
Un grande amore costruito tra le mura di una camera
Viola dormiva oramai da due ore
Paolo decise di avere ragione
Prese un cuscino di pelle marrone
Chiese perdono e poi fece pressione
Lei svegliandosi in preda al dolore
Cercava un abbraccio dal suo aggressore
Cercava uno straccio di compassione
Moriva innocente moriva d’amore

Guarda quanta gelosia e che gelo, gelo sia
Guarda quanta gelosia e che gelo, gelo sia
Un inganno nelle viscere o mia Signora
Il fazzoletto di un Otello che oggi vive ancora
Guarda quanta gelosia e che gelo, gelo sia
Guarda quanta gelosia e che gelo, gelo sia
Otello, Desdemona, Cassio, una stroia che vola
Al giorno d’oggi negli occhi di Paolo, Marco e Viola

Amore e violenza si sono mescolati
Paolo scopre che l’inganno è solo una bugia
Viola amava con il cuore privo di peccati
Paolo cerca la sua pace dal cavalcavia

Amore e violenza si sono mescolati
Paolo scopre che l’inganno è solo una bugia
Viola amava con il cuore privo di peccati
Paolo cerca la sua pace dal cavalcavia

Guarda quanta gelosia e che gelo, gelo sia
Guarda quanta gelosia e che gelo, gelo sia
Un inganno nelle viscere o mia Signora
Il fazzoletto di un Otello che oggi vive ancora
Guarda quanta gelosia e che gelo, gelo sia
Guarda quanta gelosia e che gelo, gelo sia
Otello, Desdemona, Cassio, una stroia che vola
Al giorno d’oggi negli occhi di Paolo, Marco e Viola

Credits photo Matteo Mora