Dado Sola

Dado Sola

Finalista della seconda edizione del Concorso musicale Verdi Rap con la canzone DesDemoni

Prod. Davide Sola e Pro Cube Studio di Roma

Testo di DesDemoni

STROFA

Ave Maria, piena di disgrazia, poveretta 
fra le uccise e martiri ci sei anche tu;
sia benedetto il frutto di questa disdetta, 
che nasce dalle viscere, di chi non c’è più.

Negati a chi adorando a
te si prostra, 
ma è un peccator, che si crede innocente, 
un altro debole al sesso, si fa possente, ma è misero anch’esso, 
tua pietà non merita,
mia pietà non merita  
lui pietà non mostra.

Spiega
a chi sotto l’oltraggio 
non piega la fronte.
a chi sotto la malvagia sorte
combatte sempre  fino all’ora della sua morte,
che il ricordo sarà grande, esempio a molti e molte.

Questa è la mia preghiera, voce di coraggiosa,
voce di macchie rosse che nascondo il rosa
voce di chi aspetta e vuole che cambi qualcosa,
voce che sovrasta l’odio, la Callas, strepitosa.

RIT.
Mezze donne, mezze angeli,
in mezzo a noi, in mezzo agli angoli,
donne diverse per età, cultura ed epoca
donne fatte a metà, mezze eroi mezze Desdemona.

Mezzi uomini, mezzi demoni
mezzi anonimi, mezzi intrepidi,
mezzi violenti, mezzi Jago, mezzi isterici,
chiamali come vuoi, per me sono Desdemoni.

Credits photo Matteo Mora